Persorsi ecologici nelle masserie del salento

I persorsi della Green Road della Puglia sono da assoporare in bicicletta, a piedi oppure a bordo di un automobile elettrica. Quello della vacanza ecocompatibile nella Puglia ionica diventa un sogno possibile. Dalle Masserie custodi di tradizione su cui sono innestati germogli di moderno confort, fino al mare, blu e cristallino, il percorso gai disponibile è lungo 17 Km, offre 200 posti letto nello charme delle masserie salento e B&b ai quali nel giro di anno- grazie al finanziamento del Gal Colline Pugliesi di progetti di ristrutturazioni di dimore storiche – se ne aggiungeranno altri 200.
L’approccio  sperimentale e di ricerca, con nanotecnologie e sevizio dell’ambiente e, per esempio, si punta all’utilizzo di un particolare di asfalto, che grazie agli elementi pizioelettrici produce energia da aunto e intemperie.
Altro elemento di differenziazione sarà la pavimentazione fotovoltaica che funziona in combinazione con ala luce solare, provocando al fotodegradazione dei gas nocivi convertendoli e rendendoli facilemnte rinnovabili dalla pioggia. Fra tratturi  preati e boschetti delimitati da muretti a secco ci saranno piccole stazioni per la ricarica delle auto elettriche o la sosta dei vacanzieri tutto in pietra e ben inserito nel paesaggio rurale salentino. Allora ecco un altro esempio di tecnologia a  servizio del turismo verde: pavimentazione in continuo e senza giunti, ad altissiam capacita drenante, da utlilizzare soprattutto su aeree di sosta, parcheggi di piste ciclabili e strade ssottoposte a tutela ambientale” se i principi della new economi sono Green- tutti gli elementi essenziali possono essere ritrovati nelle masserie pugliesi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− tre = 2

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>